STORIA

Il Bagno Turco Cağaloğlu è stato costruito nel lontano 1741, in modo da fornire l’accesso sia dalla biblioteca di Mahmut I – sultano dell’epoca di Hagia Sophia Külliye (celebre complesso sociale) – che dalla Basilica di Santa Sofia. Il piano su cui si trova il bagno è stato progettato da Süleyman Ağa, l’architetto di Corte, e costruito da Abdullah Ağa.

Prima della costruzione del Bagno Turco Cağaloğlu, al suo posto vi era un palazzo costruito da Nevsehirli Damat İbrahim Paşa: questo venne distrutto da un incendio nel 1740, dando i natali alla costruzione del Bagno Turco Cağaloğlu. Bagno di una certa importanza storica, in quanto fù l’ultimo grande bagno turco costruito prima dell’ascesa del sultano Mustafa, il quale vietò la costruzione di grandi vasche nel 1768, a causa del crescente fabbisogno di acqua e legna da ardere della città.

Il Bagno Turco Cağaloğlu è uno dei più grandi bagni turchi esistenti ad Istanbul. Una novità in stile barocco, nella quale si può notare un accenno dell’architettura ottomana, visto il suo efficiente sistema di raffreddamento delle sezioni e camere. Nell’area maschile, lo spogliatoio è coperto da una grande cupola: questo scivola attraverso un corridoio predisposto al raffreddamento, coperto da una cupola di dimensioni ridotte e sette archi.

La sezione calda invece, è sollevata da otto colonne e ricoperta da una grossa cupola; nel bel mezzo, vi è una grande pietra in marmo, insieme ad alcune camere private, situate negli angoli. La porta d’ingresso della sezione riservata alle donne si trova sulla strada per l’hamam, mentre la sezione maschile si trova sulla strada principale, nel doppio bagno. Entrambe le sezioni sono separate in base al sesso.

La Camekan del Bagno Turco Cağaloğlu è coperta da un ampia cupola. Ci sono spogliatoi che circondano il Camekan, costruiti su travi consolidate. Vi è un’ampia piscina, sita dentro un blocco di marmo enorme, posto nel mezzo del bagno, insieme ad una splendida fontana a centro piscina.

L’ampia cupola tiepida è sollevata su quattro colonne di marmo, mentre sette cupole a culla formano il tetto della struttura. Questo si estende fino la sezione calda. Questa sezione sorge su otto colonne decorate, coperte da una vasta cupola, capace di abbagliare con la sua imponenza.

Il Bagno Turco Cağaloğlu è rimasto in piedi per oltre tre secoli, senza bisogno di alcun restauro. Inoltre il Bagno Turco Cağaloğlu, offre ai suoi visitatori un’esperienza che non è solo fisica, ma anche spirituale. In questo luogo, il concetto del tempo perde il suo significato, grazie al profumo che rimanda ai secoli passati.

sterling-500x220

Cagaloglu Hamami Incisione di Thomas Allom.